martedì 28 maggio 2013

SEDANI DI MAIS CON SUGHETTO SPEZIATO















Ieri ho provato per la prima volta la pasta di mais e mi è piaciuta moltissimo;) Ve la consiglio di agricoltura bio.


Ingredienti:

4 persone

250 gr. di pasta di mais
6 pomodorini pachino
mezzo spicchio di aglio
1 fettine di scalogno
mezzo cucchiaino di curry
mezzo cucchiaino di sesamo non tostato
mezzo di soia verde
olio evo


Procedura:

Portare ad ebollizione l'acqua per la pasta.
Nel frattempo, tagliare i pomodorini in 4 pezzetti con un pò di sale in modo tale perdano la loro acqua.
Preparare il soffritto con 4 cucchiai di olio evo, aglio e cipolla (tagliati a pezzettini), al quale aggiungo pian piano le spezie (che ho comprato presso la drogheria San Crispino - Orvieto).
Lasciare insaporire per qualche min.
Versare i pomodorini e cuocere finché si siano leggermente ammorbiditi, aggiungendo l'amido che proviene dalla cottura della pasta.
Amalgamare bene la pasta con il condimento.

Segreto: non ho aggiunto il sale poiché ci sono le spezie.











Yesterday I tried for the first time the corn pasta and I loved it very much ;) I suggest you one from the organic agriculture.


Ingredients:

4 people

250 g of corn dough
6 cherry tomatoes
half a clove of garlic
1 shallot slices
half a teaspoon of curry
half a teaspoon of not toasted sesame 
half a teaspoon of dried soybeans green

Steps:

Bring water to the boil for the pasta.
Meanwhile, cut the tomatoes into 4 pieces with a little bit of salt in such a way that lose their water.
Prepare the sauce with extra virgin olive oil, chopped garlic and onion; slowly add the spices (which I bought at the grocery San Crispino - Orvieto).
Let cook for a few min.
Pour the tomatoes and cook until they have been slightly softened, adding the starch that comes from cooking the pasta.
Mix the pasta with the sauce.

Segret: I haven't added the salt because of the spices.

venerdì 24 maggio 2013

TORTA BRISE'E CON ZUCCHINE BIANCHE, FIOR DI LATTE E ALICI









Un'altra tortina per voi  che è una delle mie preferite ... da "buona romana" metto le alici ovunque;)

Ingredienti:

2 pasta brisée Buitoni
1 fior di latte Pettinicchio 250 gr.
5 alici di Capri
400 gr. di zucchine bianche
mezza cipolla bianca 
olio evo


Procedura:

Lavare le zucchine e tagliarle a fettine sottili.
Farle cuocere con la cipolla e un filo di olio e un pizzico di sale.
Sciacquare le alici.
Tagliare a dadini il fior di latte che ho messo precedentemente diviso in 2 nel frigorifero in modo tale che perda un pò di latte.
Riscaldare il forno 10 min. prima e versare le zucchine sulla pasta brisée.
Aggiungere il fior di latte e le alici.
Chiudere con un'altra pasta brisée.
Cuocere in forno per 20 min. a 200 °C.
Se tagliata a quadratini, è ottima anche per l'aperitivo.




Another savory pie for you which it is one of my favorite. As "a real Roman citizen" I put the anchovies everywhere;)

Ingredients:

2 brisée dough Buitoni
1 fior di latte Pettinicchio 250 
5 anchovies from Capri
400 g of white zucchini
white onion
extra virgin olive oil


Steps:

Wash the zucchini and cut them into thin slices.
Cook them with the onion and a little olive oil and a pinch of salt.
Rinse the anchovies.
Cut into 2 parts the fior di latte and put in the fridge. Then, into small pieces.
Heat the oven 10 min. first and pour the zucchini on the dough.
Add the fior di latte and anchovies.
Cover with another dough.
Bake in oven for 20 min. at 200 ° C.
If you cut into squares, it is also excellent as an aperitif.

giovedì 23 maggio 2013

UNA CENETTA INSIEME: MUFFINS SALATI ALLE VERDURE














Era tanto tempo che volevo fare i muffins salati, anche perché la mia cara amica Sara mi chiede sempre la ricetta. Vi consiglio, inoltre, di comprare la teglia con gli stampini a forma di cuore se cenerete con il vostro boyfriend ;D. 


Ingredienti:

12 muffins

180 gr. di farina 00
50 gr. di parmigiano Reggiano
50 gr. di formaggio Bel paese (o qualsiasi caciotta dolce)
4 uova
4 cucchiai di olio evo 
1 pizzico di sale
dado vegetale Knorr Star
1 lievito di birra
2 zucchine
1 peperoni (metà rosso/metà giallo)
4 carotine


Procedura:

Tagliare le verdure in pezzetti microscopici.
Metteteli in una padella e aggiungere 2 bicchieri d'acqua.
Far cuocere a fuoco basso.
Aggiungere un terzo bicchiere e un dado vegetale Star.
Fate asciugare il brodo.
Usare il frullatore finché l'impasto è denso: versare le uova, il parmigiano ed il formaggio.
Aggiungete il lievito.
Versate il composto in una ciotola e mischiate con un mestolo di legno alla farina.
Girare con forza 3/4 in senso orario.
Aggiungete le verdure e continuate a versare.
Riempite la teglia con un cucchiaio o sac à poche.
Mettete in forno a 180 °C per 20 min. circa.
Aspettate che si dorino un pò; fateli raffreddare e poi si staccheranno facilmente.
Sono buoni anche freddi come tutte le torte salate!!





Un cuore che, con le sue ali, spicca il volo verso il suo amore ;)






It was so long time that I wanted to make savory muffins and because my dear friend Sara always asks me the recipe. I recommend you to buy the pan with heart molds if you will have dinner with your boyfriend ;D. 

Ingredients:

12 muffins

180 g of flour 00
50 g of Parmesan Reggiano
50 gr. Bel Paese cheese (or any sweet caciotta)
4 eggs
4 tablespoons of extra virgin olive oil
1 pinch of salt
vegetable stock cube Star Knorr
1 yeast
2 zucchini
1 pepper (half red / half yellow)
4 carrots


Steps:

Cut the vegetables into microscopic pieces.
Put them in a pan and add 2 cups of water.
Cook over a low heat.
Add a third glass and a vegetable stock cube.
Turn them and let it dry the broth.
Use the blender until the mixture is thick: pour the eggs, Parmesan cheese and cheese.
Add the yeast.
Pour the mixture into a bowl and mix with a wooden spoon the flour.
Turn forcefully 3/4 times clockwise.
Add the vegetables and continue to pay.
Fill the pan with a spoon or a piping bag.
Bake at 180 ° C for 20 min.
Wait for they gild a bit, let cool them and then come off easily.
They are also good cold as all the savory pies!

I MEGA ARANCINI CON PISELLI E MOZZARELLA DI BUFALA














Sono affascinata non solo dall'arte e dalla cultura italiana, ma anche dalla tradizione culinaria. Ho conosciuto, poi, molti ragazzi/e del Sud Italia durante la mia carriera universitaria con i quali ho trascorso bellissime serate. Eravamo soliti riunirci in casa a cucinare piatti di diversa provenienza regionale. Pertanto, oggi dedico un post a loro e agli arancini che adoro ;D

Ingredienti:

300 gr. di riso (ho usato lo basmati perché dovevo finire una scatola)
350 pisellini
250 bufala campana
2 uova
abbondante olio evo
pangrattato q.b.
sale q.b.

Procedura:

Portate a ebollizione l'acqua e versate il riso. Se è basmati, la cottura è più veloce, ma si lega meno con l'uovo rispetto al riso tradizionale.
Fate cuocere i pisellini e aggiungete quasi a fine cottura olio e un pizzico di sale.
Tagliate a dadini la bufala
Fate raffreddare il riso e versateci sopra i pisellini.
Mescolate bene.
Formate una palla di media misura e nel mezzo mettete la mozzarella.
OGNI VOLTA CHE DOVETE FORMARE DELLE PALLINE, SPINGETE CON LA PARTE CENTRALE DELLA MANO IN MODO TALE DA FARLE TUTTE UGUALI.
Giratele su ogni lato nelle uova (che precedentemente avete sbattuto in una terrina) e nel pangrattato. Questo processo svolgetelo 2 volte.
Friggete in abbondante olio, girandoli spesso e delicatamente.
Scolateli sulla carta assorbente. 





I am not only fascinated by Italian art and culture, but also by the culinary tradition. Then, I met many boys / girls from Southern Italy during my college career with whom I spent a wonderful evenings. We used to gather in the house and cook food from different regions. Therefore, today I have dedicated a post to them and the arancini that I love; D

Ingredients:


300 g of rice (I used basmati because I had to finish a box)
350 g of peas
250 g of bufala 
2 eggs
plenty of extra virgin olive oil
breadcrumbs q.b.
salt q.b.

Steps:

Bring the water to a boil and add the rice. If it is basmati, its cooking is faster, but binds less with the egg compared to traditional rice.
Cook the peas and add almost at the end of cooking oil and a pinch of salt.
Cut the bufala into small pieces.
Cool the rice and pour over the peas.
Mix well.
Form a ball of medium size and in the middle put the bufala.
EVERY TIME YOU MUST CREATE THE BALLS, PUSH WITH THE CENTRAL PART OF HAND SO THEY WILL HAVE THE SAME SHAPE.
Turn them on each side in the eggs (which you have previously beaten in a bowl) and in the breadcrumbs.Do it twice.
Fry in hot oil, turning them frequently and gently.
Drain them on absorbent paper.






HAMBURGER DI POLLO CON PANE ARABO












Noi ragazzi/e non abbiamo tempo per prepararci il pranzo o la cena ... questa è un'idea carina, uno sfizio per chi torna a casa molto nervoso ed affamato.
Ho già postato l' hamburger guapo con la carne chianina (secondi piatti); stavolta ho scelto la carne di pollo perché é più light.

Ingredienti:

1 panino arabo farina 0 (generalmente c'è la confezione da 4)
1 hamburger di 100 gr. 
2 foglie di lattuga romana
1 pomodoro maturo o 4 pachino 
sale q.b.
2 fettine di cipolla bianca
salsa allo yogurt (la trovate nella sezione contorni: patate con salsa alla yogurt e alle erbette)

Procedura:

Riscaldate la bistecchiera almeno 10 min prima.
Tagliate il pane in 2 con un coltello senza lama. Questo pane è molto morbido, altrimenti si rompe facilmente.
Tagliare in 2 l'hamburger in modo tale che la carne si distribuisca bene.
Infine, tagliate la lattuga in modo equidistante e soprattutto con le forbici ... è molto più comodo!
Da un lato della bistecchiera, mettete il pane a riscaldare; dall'altro la carne.
Una volta cotto l'hamburger, disponetelo delicatamente nel pane.
Aggiungete la cipolla e il pomodoro lavati e tagliati precedentemente.
Infine, versate la salsa allo yogurt.
Se volete, mettetelo 2 min. nel microonde per renderlo ancora più croccante.




We, boys / girls, do not have time to prepare lunch or dinner ... this is a nice idea, a whim for those when return home are very nervous and hungry.
I have already posted the hamburger guapo (second courses), this time I have chosen the chicken because is more light.


Ingredients:

1 sandwich Arab flour 0 (there is normally 4 pack)
1 hamburger 100 g
2 leaves of romaine lettuce
1 ripe tomato or 4 cherry tomatoes
salt q.b.
2 slices of white onion
yogurt sauce (you can find side dishes: potatoes with yogurt sauce and herbs)

Steps:

Heat the grill at least 10 min before.
Cut the bread into 2 with a knife without a blade. This bread is very soft, otherwise it breaks easily.
Cut 2 in the hamburger in order to put the meat arranges well.
Finally, cut the lettuce in equidistant manner and especially by scissors ... it is much more comfortable!
On one side of the griddle, put the bread in heat; on the other the meat.
Once cooked the burgers, arrange it gently into the bread.
Add the onion and tomatoes previously washed and cut.
Finally, pour the yogurt sauce.
If you want, put it in the microwave for 2 min., so make it even more crisp.

SOGLIOLA ALLA MUGNAIA CON PATATE AL LATTE











La sogliola è sempre stato uno dei pesci preferiti della mia infanzia, credo che lo sia anche per molti di voi! Mia nonna lo cucinava con un filo di olio, tanto limone e aggiungeva alla fine il prezzemolo.
Si chiama sogliola alla mugnaia (sole meunière) poiché consiste nel preparare il pesce come carne bianca. Esso viene passato nel latte e poi nella farina.
Non è un piatto light, ma è molto facile da preparare.


Ingredienti:

4 persone

400 gr. di sogliole
farina 00 q.b.
latte q.b.
1 limone
40 gr. di burro 
6 patate grandi
prezzemolo
sale rosa


Procedura:


Lavare e pulire le sogliole o comprale surgelate della Findus.
Passare nel latte e poi nella farina.
Far friggere in abbondante olio di semi.
Metterle sulla carta assorbente, appena sono diventate dorate e aggiungere un pò di sale.
A parte, pulire le patate e lasciarle nell'acqua.
Tagliarle a fette sottili e mettere in padella molto grande, versando il latte pian piano affinché galleggino.
Cuocetele a fuoco basso ed aspettare che il latte si asciughi.
Aggiungere un pizzico di sale.
Mettere nella stessa padella le sogliole e aggiungere il burro.
Far rosolare bene e metter nel piatto.
Se volete guarnite con prezzemolo e il limone a fette.

QUALORA VOGLIATE FARE SOLO LE PATATE, POTETE AGGIUNGERE ABBONDANTE PARMIGIANO SULLA SUPERFICIE.
Vi consiglio, inoltre, di preparare prima le patate.




The sogliola has always been one of my favorite fish during my childhood and I believe it's the same for many of you! My grandmother cooked it with a little olive oil, the lemon and parsley added at the end.
It's called sole meunière, because the fish is prepared as white meat. It is passed into the milk and then in flour.
It is not a light dish, but it is very easy to do.


Ingredients:

4 people

400 g of sole
00 flour q.b.
milk q.b.
1 lemon
40 gr. of butter
6 large potatoes
parsley
vegetable oil
pink salt


Steps:


Wash and clean the soles (or frozen ones by Findus).
Pass into breast milk and then in flour.
Far fry in vegetable oil.
Put them on absorbent paper, as soon as they become golden and add a little salt.
A part, clean the potatoes and leave them into the water.
Cut them into thin slices and place in pan very large, pouring the milk slowly in order that they float.
Cook over low heat and wait for the milk to dry.
Add a pinch of salt.
Put in the same pan, add the butter and the soles.
Sauté them well and put in the pot.
If you want, garnish with parsley and lemon slices.

IF YOU WANT TO DO ONLY POTATOES, YOU CAN ADD PLENTY OF PARMESAN CHEESE ON THE SURFACE.
I recommend also to prepare the potatoes first.

LA TORTA GENOVESE CON SPINACI, UOVA E CAGLIO














La torta pasqualina è una torta salata che ha orgine a Genova. Due anni fa passai le mie vacanze estive in Liguria, per cui vi darò qualche segreto prezioso.

Ingredienti:

6/8 persone

400 gr. di caglio o ricotta
1 vasetto di yogurt bianco
1kg di spinaci
100 gr. di parmigiano Reggiano
4 pasta sfoglia Buitoni 
8 uova 
un pizzico di maggiorana
1/4 di olio evo
sale e pepe q.b.

Procedura:

In una terrina mettere la ricotta e mescolarla con lo yogurt in modo tale che sembri il caglio.
Lavate e fate bollire gli spinaci (o se volete comprate quelli surgelati).
Fate cuocere gli spinaci con olio, sale, pepe e maggiorana.
STRIZZARE BENE GLI SPINACI.
Aggiungete il parmigiano agli spinaci e cuocere un pò ancora.
Stendete come base n° 2 di pasta sfoglia.
Fate un primo strato con gli spinaci.
Create, poi, dei buchi negli spinaci delicatamente e versate le uova.
Fate un secondo strato con la ricotta.
Copritela con altre 2 pasta sfoglia, bucando la superficie esterna della sfoglia e creando sul bordo un cordone con la pasta che rimane.
Ungete la tortiera con poco olio.
Mettete in forno a 200 °C per 40 min.
Si può servire calda o fredda. 

Segreto: la sfoglia, anche qualora la facciate a mano, deve esser sottile.
Fatela raffreddare, così si taglia meglio.







The Torta Pasqualina comes from Genova. Two years ago I spent my summer holidays in Liguria, so I will give you some precious secret.

Ingredients:

6/8 people

400 g of caglio or ricotta
1 cup of plain yogurt
1kg of spinach
100 gr. Parmesan Reggiano
4 puff pastry Buitoni
8 eggs
a pinch of marjoram
1/4 extra virgin olive oil
salt and pepper q.b.

Steps:

Put the ricotta in the bowl and mix it with yogurt in order that it seems rennet.
Wash and boil the spinaches (or if you want to buy frozen ones).
Cook the spinaches with olive oil, salt, pepper and marjoram.
WRING THE SPINACHES.
Add the Parmesan cheese with spinaches and cook it again a little bit.
Apply as a base No. 2 of puff pastry.
Do a first layer with the spinaches.
Create some holes in the spinaches and gently pour the eggs.
Then, do the second layer with ricotta.
Cover with 2 more puff pastry, puncturing the outer surface and creating a bead on the edge with the dough that remains.
Grease the pan with a little oil.
Put in oven at 200 ° C for 40 min.
You can serve hot or cold.

Secret: the dough, even if you do it by hand, it must be thin.
Let it cool off, so you can cut it better.


mercoledì 22 maggio 2013

PETTI DI POLLO RUSPANTI ALL'ALBERTONE



Vi chiederete cosa possa significare "petti di pollo all'Albertone" ed ora vi svelo l'arcano.
Anzitutto, era tanto tempo che volevo usare la senape poiché né l'avevo mai messa negli hot-dogs, né sapevo che venisse usata in molte ricette. Poi, appena l'ho trovata in uno scaffale del supermercato, sono scoppiata a ridere. Ho pensato, subito, alla famosa scena del film Un americano a Roma ... da qui il titolo del mio post;). Alberto Sordi, che aveva il mito americano post anni '50, pronuncia mustard in modo sbagliato e buffo. Essa fa parte di quei ingredienti cui un americano doc non può rinunciare. Egli, però, dinanzi a un bel piatto di maccheroni la ripone a terra. Guardatevi il video e ridete come me!
E' una ricetta facile da eseguire, anche all'ultimo momento.












Ingredienti:

2 persone

400 gr. di di pollo RUSPANTI tagliate sottili 
farina 00 q.b.
sale
olio evo
1 limone grande 


Procedura:

Mettere in una pirofila i petti con il limone spremuto.
Una volta che sono diventati "bianchi", scolateli e ricopriteli con la senape.
Friggeteli con abbondante olio (devono galleggiare).
Passate i petti di pollo nella farina e friggeteli nuovamente.
Serviteli caldi e ben asciutti con qualche spicchio di limone.
Aggiungete un pizzico di sale. 
Io sono solita spremere il limone sulla carne e sul pesce infarinato ed impanato ... mi fa impazzire ;D ... Buon appetito!!





You may wonder what chicken breasts all'Albertone can mean and now I reveal you the secret.
It was a long time I wanted to use the mustard since neither had never put in hot-dogs, nor did I know that would be used in many recipes. Then, as soon as I found it in a supermarket shelf, I burst out laughing. I immediately thought of the famous scene in the movie An American in Rome ... hence the title of my post;). Alberto Sordi, who had the American myth post 50s, pronounce mustard in wrong and funny way. It is part of those ingredients which an American doc can not give up. However, he shall put down before a nice plate of maccheroni. Watch the video and laugh like me!
It is an easy recipe to make, even at the last moment.



Ingredients:

2 people

400 g of thinly sliced farmyard chicken
00 flour q.b.
salt
extra virgin olive oil
1 large lemon


Steps:

Place the chicken breasts in a baking dish with lemon juice.
Once they have become "white", drain and cover them with mustard.
Fry them in abundant and very hot oil (they should float).
Pass them in flour and fry them again.
Serve hot and dry well with few cloves of lemon.
Add a pinch of salt.
I'm used to squeeze the lemon over breaded and floured meat and fish ... it makes me mad ;D ... Enjoy your meal!




venerdì 10 maggio 2013

LE "ZOCCOLETTE CON LA NUTELLA"












Le "zoccolette con la nutella" sono assai note nel litorale romano, un ottimo snack dopo la giornata di mare o da consumare al pub in una serata estiva con gli amici.
Se avete dell'impasto della pizza che vi è rimasto, tagliatelo e friggetelo.
http://www.lericettedinonnafinalba.com/2013/05/la-pizza-margherita.html


Ingredienti:

Impasto per la pizza
Nutella
olio Friol


Procedura: Io ho creato delle palline e sopra ho versato abbondante nutella!
Fate friggere con abbondante olio.
Potete scioglierlo nel microonde o sulla padella aggiungendo un pò di latte.


The "Zoccolette with nutella" are well-known in the Roman coast, an excellent snack after a day at the beach or eat at the pub on a summer evening with friends.
If you have any of pizza dough that is left, cut and fry it.


Ingredients:

Pizza dough
Nutella
oil Friol


Steps: I have created balls and I poured them over plenty of nutella!
Fry in abundant oil.
You can melt it in the microwave or on the pan by adding a little milk.

LA PIZZA MARGHERITA





A me piace sottile ... odio la pizza alta e gommosa;)







Ho provato una nuova farina per preparare la pizza velocemente.
Quindi giovani mogli questa è ad hoc per voi ;D





Contiene il lievito madre






Ingredienti:

500 gr. di farina per 2 teglie
300 ml. di acqua
2 cucchiai di olio evo
10 gr. di sale
400 gr. pomodori a pezzi o passata Mutti 
3 mozzarelle

Procedura:

Aprire le mozzarelle aperte in 2 in modo tale che si asciughino.
Versare l'acqua in una ciotola.
Unire ad essa la farina pian piano.
Impastare bene e aggiungere l'olio e il sale.
Formare una palla e coprirla con un panno umido.
Lasciarlo lievitare per 4 ore in un tegame di coccio.
Mettere sulla teglia la carta da forno e versare qualche goccia di olio.
Spalmare l'olio e stendere l'impasto.
Mettere il pomodoro, preferibilmente il pomodoro a pezzetti.
Cuocere a 250 °C per 45 min.
Segreto: Se volete farla il giorno dopo, lasciarla in freezer.
Far riposare e lavorarla un pò nuovamente.
Io metto la mozzarella quando l'impasto è abbastanza cotta, circa metà cottura.
Se volete, potete anche farla in padella antiaderente ben calda ... verrà buona!!!



























I tried a new flour to make pizza quickly.
So young wives this is specifically for you; D

Ingredients:

500 g of flour to 2 backing dish
300 ml. of water
2 tablespoons extra virgin olive oil
10 g of salt
400 of chopped tomatoes or Mutti
3 mozzarella

Steps:

Open the mozzarella open in 2 so that they dry.
Pour the water into a bowl.
Combine the flour to it slowly.
Mix well and add the oil and salt.
Form a ball and cover with a damp cloth.
Let rise for 4 hours in a crock.
Place on baking dish baking paper and pour a few drops of oil.
Spread the oil and roll out the dough.
Put the tomatoes, preferably the chopped tomatoes.
Bake at 250 ° C for 45 min.
Secret: If you want to make it the next day, leave it in the freezer.
Let it sit and work it a little bit again.
I put the mozzarella when the dough is undercooked, about halfway through cooking.
If you want, you can also do it in a very hot frying pan ... it will be good!









domenica 5 maggio 2013

CARTOCCIO DI FRITTI "ALLA FINALBA"






Presentandoli in tal modo, farete un "figurone" e saranno croccanti ed asciutti!




Mia nonna cucinava bene tutto, ma io non ho più mangiato dei fritti come i suoi! Mi ricordo che lei mi diceva sempre: "riempi la padella con tanto olio e friggi le verdure quando è veramente caldo!".
A distanza di anni, ho seguito il suo consiglio e mi vengono bene anche se non sono una chef;)
Ahimè!!! mi è capitato perfino di mangiarne alcuni presso ristoranti nei quali la verdura era cruda e la pastella staccata ... no comment!!!


Ingredienti:

PASTELLA

100 gr. di farina
10 gr. di lievito di birra
un pizzico di sale
acqua

VERDURE A VOSTRA SCELTA, ma io ho utilizzato i carciofi e zucchine.
Le zucchine tagliatele finemente e verticalmente.


Procedura:

Dopo aver preparato i carciofi (http://www.lericettedinonnafinalba.com/2013/04/carciofi-alla-romana_26.html), tagliali a spicchi.
Preparare la pastella: versare 100 gr. di farina e aggiungere l'acqua.
SEGRETO: per non rischiare di buttar tutto, io aggiungo l'acqua aprendo il rubinetto pian piano e giro con le mani, controllando la consistenza. Deve esser una crema spessa se no scivola quando metto le verdure.
Appena il fuoco è bollente (buttate un pezzo di mollica e se frigge, l'olio è caldo), passate nella pastella le verdure 2 volte, da un lato e dall'altro.
Girate sempre le verdure per farle dorare bene. Dopo 4/5 volte le tolgo e le metto sulla carta assorbente. Mia nonna usava la carta del pane che assorbe molto di più dello Scottex ... risparmiate e non sprecate nulla;)













My grandmother cooked everything well, but I have not eaten fried foods anymore like her ones! I remember that she always told me to "fill the pan a lot of oil when it is really hot, throw the vegetables."
Years later, I followed her advice and I'm good to do it although I'm not a chef.
Alas! I've even eat it at some restaurants, such as raw vegetables and the batter detached ... no comment!


Ingredients:

BATTER

100 g of flour
10 g of yeast
a pinch of salt
water

VEGETABLES TO YOUR CHOICE, but I used the artichokes and zucchini.
Chop the zucchini finely and vertically.


Procedure:

After preparing the artichokes (http://www.lericettedinonnafinalba.com/2013/04/carciofi-alla-romana_26.html), cut them into wedges.
Prepare the batter: pour 100 gr. flour and add the water.
SECRET: if you avoid to throw everything, I add the water by opening the tap slowly and hanging out with your hands, checking the consistency. It must be a thick cream.
As soon as the fire is hot (throw a piece of crumb and if it fries, the oil is hot), pass the vegetables 2 times in the batter, on one side and the other.
You have always to turn the vegetables to brown them well. After 4/5 times the take off and put them on absorbent paper. My grandmother used the brown paper that absorbs much more of the towel rolls ... save money and do not waste anything;)




Questo tipo di salvia è anche ottima fritta con la pastella ... mia nonna era solita usarla!