lunedì 19 maggio 2014

TAGLIATELLE CON ASPARAGI E SALSA OLANDESE



Mentre inizio a scrivere, mi viene in mente la simpatica canzone "Le tagliatelle di Nonna Pina, un pieno di energia, effetto vitamina ;) ...!!" Quante volte avrete ascoltato la CLERICI che la canticchiava e si muoveva allegramente? Quando è possibile vedere il suo programma con mia madre, prendo appunti per modificare le mie ricette o ne sperimento altre. 
Sebbene una delle mie zie abbia un noto negozio di pasta all'uovo in Umbria, vi consiglio di comprare le tagliatelle di grano duro di Garofalo. Hanno la parvenza di quelle all'uovo, ma sono più leggere. Le ho condite con gli asparagi visto che se ne trovano molti a buon prezzo ed ho aggiunto ad esse una salsa che si sposa bene con le verdure.
Date uno sguardo ;)





Ingredienti:


6 persone


450 gr. di tagliatelle
600 gr. di asparagi (meglio se sottili)
50 gr. di olio evo
un pò di salsa olandese (cioè besciamella con latte, burro e farina, un uovo e succo di limone)
sale q.b.



Procedura:


Non cuoceteli interamente, bensì solo la parte morbida che a tatto riconoscerete. E' chiaro che vi consiglio quelli più sottili, meglio se raccolti lungo mare o nel bosco. Fate insaporire gli asparagi con l'olio e sale in padella mentre preparate la salsa olandese. Versate la pasta nella padella e girate, versando la salsa.





While I start to write, I reminded of the funny song "Le tagliatelle di Nonna Pina, un pieno di energia, effetto vitamina ;) ...!" How many times have you heard CLERICI that hummed and moved cheerfully? When I can watch her tv program with my mother, I take notes to modify my recipes or experiment other ones. 
Although one of my aunts has a well-known pasta shop in Umbria, I suggest you buy the wheat noodles by Garofalo. They have the same appearance but are lighter. I served with asparagus because if now they're cheaper and I added a sauce to them because it goes well with the vegetables. 
Take a look;)





Ingredients:


6 people


450 gr. noodles Garofalo
600 gr. asparagus (preferably thin)
50 gr. extra virgin olive oil
a bit of Hollandaise sauce (white sauce that is with milk, butter and flour, an egg and lemon juice)
salt q.b.



Procedure:


You only cook the soft part you'll find touching. I recommend the thinner ones, preferably collected along the beach or in the woods. Cook for the asparagus with olive oil and salt in the pan while you prepare the hollandaise sauce. Pour the mixture into the pan and turn, pouring the sauce.


lunedì 5 maggio 2014

RADICCHIO ALLA GRIGLIA







Il radicchio appartiene alla famiglia delle cicorie e quello che ho usato per questa ricetta è il trevisano. E' un contorno che può accompagnare una bistecca e, se cucinato sulla brace, avrà un sapore ancora più appetitoso. In circa 10 min. sarà pronto, provateci!


Ingredienti:

2 persone

2 cespi di radicchio
olio evo
sale q.b.


Procedura: 

Togli le foglie dure, lavali e asciugali.
Riscalda la griglia o semplicemente la padella affinché sia bollente.
Crea dei piccoli tagli sulla parte più dura in modo tale si aprino meglio per esser cotti.
Condire a crudo con olio evo, sale e pepe.






The radicchio belongs to the family of cicory and that I used for this recipe is from Treviso. It's a side dish that can accompany a steak and, if cooked on the grill, it will taste even more appetizing. Around 10 min. will be ready, try it! 


Ingredients: 

2 people 

2 heads of radicchio 
extra virgin olive oil 
salt q.b. 


Steps: 

Remove the hard leaves, wash and dry them. 
Heat the grill or the pan. 
Make small cuts on the hardest part so that they open to be cooked. 
Turn on both sides and dress with olive oil, salt and pepper.

venerdì 2 maggio 2014

POMODORI ALLA BARESE: CIOTTI E COTTI AL FORNO ;)








La bella stagione non sembra arrivare ed io, segregata in casa, ho pensato fosse rilassante dedicarmi un pò alla mia passione: la cucina. Avendo un amore incondizionato nei confronti del Sud Italia, ho "rubato" una ricetta che proviene da Bari. Mia nonna mi ha insegnato a usare le verdure in mille modi poiché sono più economiche e salutari. Ho, perciò, usato i pomodori e li ho riempiti a tal punto che li denominati con un aggettivo simpatico del gergo romanesco: CIOTTI! Ecco a voi la ricetta!!


Ingredienti:

4 persone

6 pomodori MATURI, SODI, TONDI E DI MEDIA DIMENSIONE
120 gr. di provola
120 gr. di pangrattato
basilico ed origano q.b.
2 spicchio di aglio
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.


Procedura:

Tagliate i pomodori orizzontalmente.
Svuotarli, aiutandosi con il CUCCHIAIO PER IL GELATO.
Mescolate la polpa del pomodoro con le spezie, la provola (tagliata finemente), sale e pepe.
Ponete il tutto all'interno dei pomodori.
Deponeteli in una teglia grande e cuocerli in forno preriscaldato (ventilato) a 180 °C per circa 20 min.




The warm weather does not seem to get and being segregated at home, I thought it was relaxing to devote a bit thanks to my passion: cooking. Having an unconditional love towards the south of Italy I stole a recipe that comes from Bari. My grandmother taught me to use the vegetables in a thousand ways because they are cheaper and healthier. Therefore, I have used the tomatoes and I filled to the point that they are named with an sympathetic adjective from Roman slang: CIOTTI! Here's the recipe!


Ingredients:

4 people

6 MATURE, SOLID, ROUND AND MEDIUM-SIZED tomatoes
120 g of provola
120 g of breadcrumbs
basil and oregano q.b.
2 clove of garlic
extra virgin olive oil q.b.
salt and pepper q.b.


Steps:

Cut the tomatoes horizontally.
Stripping, with the help of the ICE CREAM SPOON.
Mix the tomato flesh with spices, provola (finely chopped), salt and pepper.
Put everything inside the tomatoes.
Place them in a large baking pan and bake in a preheated oven (fan) at 180 ° C for about 20 min.