mercoledì 9 dicembre 2015

MOOVENDA: IL CIBO PREFERITO DOVE VUOI TU!







Chi oramai non è app dipendente? 
Molti di noi scaricano le applicazioni quotidianamente in base ai propri gusti ed esigenze. Io ne ho scaricate così tante da intasare il mio cellulare, ma non me ne pento affatto. Spesso sono così utili che non potrei farne più a meno. Per chi viaggia sono una buona fonte di news aggiornate in tempo reale, sostituendo le solite mappe e le pesanti guide turistiche.
Oggi ve ne consiglio una che riguarda food ed il beverage, qualora foste a Roma per caso o ci abitaste. Si chiama Moovenda, ti aiuta a scegliere cosa mangiare e te lo fa recapitare in pochi minuti. Non è incredibile? Vi invito a provarla e a farmi sapere se siete soddisfatti del loro lavoro: www.moovenda.com
Questa app ci permetterà di non perdere tempo nella ricerca di un luogo, togliendoci molto stress. Se stiamo in ufficio, in un parco, all'università o proveniamo da una giornata stancante, bastano pochi clicks e il cibo sarà pronto. Un super eroe ci farà la consegna direttamente a casa nostra e nel luogo in cui ci troviamo.
Se invece vuoi entrare nella community come moover, clicca su tale parola nel sito e candidadi attraverso e-mail.
Un caro saluto a tutti, #desideriadomicilio a tutti: dillo con un tweet ;) 





Who now is not app addicted ?
Many of us download daily applications according to their tastes and needs. I've got so many discharged from clogging my mobile phone, but do not regret it at all.
They are often so useful that I could not do more for less. It's a good source of news updated in real time, replacing the usual maps and the heavy tourist guides.
Today I suggest one on food and beverage, if you were in Rome for the event or we live in. It's called Moovenda, it helps you choose what to eat and makes you deliver in a few minutes. Is not it amazing? I invite you to try it and let me know if you are satisfied with their work: www.moovenda.com
This app will allow us to not waste time in searching for a place, taking away a lot of stress. If we are in the office, in a park, or at the university we come from a tiring day, just a few clicks and the food will be ready. A super hero will make delivery directly to our home and the place where we are.
If you want to join the community as MOOVER, click on that word and apply for this job through e-mail.
Best wishes to all and #desideriadomicilio : say it with a tweet ;)

venerdì 4 dicembre 2015

INSALATONA INVERNALE








Chi ha detto che l'insalata è un piatto estivo? Ci sono molte versioni invernali che preparo generalmente. Ve ne rivelo una, che credo, possa piacervi: bella come associazione cromatica, con la rapa rossa che spicca nel piatto e gustosa da mangiare per tanti ingredienti al suo interno.

Fatemi sapere se vi è piaciuta ;) 


Ingredienti:

4 persone

200 gr. di insalata misticanza
5 pomodori siciliani
2 patate medie
2 rape rosse
olio, sale e aceto q.b.


Procedura

Lavate l'insalata e i pomodori.
Tagliateli.
Lessate le rape e le patate (o già precotte e tagliate) 
Condite con olio, sale e aceto di vino bianco. Io ho un aceto umbro che risveglia i morti ;) ;) 
Servite in un piatto grande di ceramica con pane salato. 







Who said that the salad is a summer dish? There are many versions that winter usually prepare. There revealed that one I think might like it: beautiful color as an association, with the beetroot that stands out in the flat and tasty meals for many ingredients inside.

Let me know if you liked it;)


Ingredients

4 people

200 gr. mesclun salad
5 Sicilian tomatoes
2 medium potatoes
2 Beetroot
oil, salt and vinegar q.s.


Steps

Wash the lettuce and tomatoes.
Cut them.
Boiled turnips and potatoes (or already pre-cooked and chopped)
Season with oil, salt and white wine vinegar. I have a vinegar Umbrian that awakens the dead;);)
Serve in a large ceramic pot with salted bread.

RUSTICI: NODI DI PASTA SFOGLIA CON PARMIGIANO



E' passato più di un mese dall'ultimo post: pardon
Il lavoro mi ha tenuto distante dalla mia grande passione, quale la cucina. 
Ho preferito attendere le giornate meno impegnative, sperimentare qualcosa di nuovo e scrivervi. Mi auguro stiate in forma e apprezziate, come consuetudine, le mie idee. 
Grazie di seguirmi numerosi e perdonare le mie bizzarrie.
Oggi vi propongo una ricetta che potete proporre come antipasto e/o in una festa di compleanno. Si tratta di rustici che richiedono pochi minuti, ingredienti e quindi soldi.
Visto la facile preparazione, vi invito a provarli una sola volta e a farmi sapere se sono venuti bene.
Non dimenticatevi mai di avere un rotolo di pasta sfoglia una in frigo: vi salverà dall' invito last-minute ;) 

Segreto: serviteli con un cestino di vimini con un fazzoletto ricamato. Io ho usato uno di mia nonna <3 



Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia 
parmigiano Reggiano abbondante
sale e pepe ( a piacere )


Procedura

Tagliate delle strisce uguali, 2 cm cada uno.
Createe dei nodi e metteteli sulla teglia cosparsi di formaggio, sale e pepe.
Preriscaldare il forno a 200 °C e cuocere per 10 min.
Servire caldi e "scrocchiarelli".







It's been over a month since the last post: pardon!
The work kept me away from my passion, the cooking. 
I preferred to wait days less demanding, experience something new and write. I hope you are fit and appreciate, as usual, my ideas. 
Thanks to follow me and forgive my many quirks.
Today I propose a quick recipe that you can offer as a starter and / or at birthday's party. It is rustic which requiring few minutes, ingredients and thus money.
Given the easy preparation, I invite you to try them once and let me know if they came good.
Never forget that you have a roll of puff pastry in a fridge: invitations will save you from last-minute;)


Secret: serve with a wicker basket with an embroidered handkerchief.
I used one of my Grandma <3




Ingredients:

1 roll of puff pastry
Parmigiano Reggiano abundant
salt and pepper (to taste)


Steps

Cut strips of equal 2 cm cada uno.
Createe nodes and place them on the baking sheet sprinkled with cheese, salt and pepper.
Preheat oven to 200 ° C and bake for 10 min.
Serve warm, "scrocchiarelli".

sabato 31 ottobre 2015

I BISCOTTI INGLESI: CHE PASSIONE!









I biscotti inglesi sono una grande passione per me.
Sono molto grassi perché, in parte costituiti dal burro, ma quanto sono buoni?
Poi, io ho un amore sconfinato per la città di Londra come appassionata di moda e di dolci.
La ricetta standard che trovate nel web, è stata da me modificata in qualche aspetto.
Fatemi sapere se vi piacciono anche questi, un pò diversi dagli originali ;) 



Ingredienti:

50 gr. di zucchero 
un pizzico di sale generoso
100 gr. di burro
200 gr. di farina
latte q.b.


Procedura:


Setacciate la farina ed unitela allo zucchero.
Aggiungete il burro a pezzi, il sale ed il latte delicatamente.
Impastate. 
Quando l'impasto sarà morbido, ma consistente: fate una palla.
Avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare in frigo per un'ora circa.
Stendentela, aiutandovi con il mattarello.
Lo shortbread è tagliato rettangolare. Io ho creato dei biscotti tondi, usando semplicemente la parte superiore di un bicchiere.







The English biscuits are big passion for me.
They're very fat because in part made from butter, but how are good?
Then, I have a boundless love for the city of London as passionate about fashion and sweets.
The standard recipe that you find on the web, has been modified by me in some aspect.
Let me know if you like these, a little different from the original;)



Ingredients:

50 gr. of sugar
a generous pinch of salt
100 gr. of butter
200 gr. made with flour
milk q.s.


Steps:


Sift the flour and add it to sugar.
Add the butter in pieces, salt and milk gently.
Knead.
When the dough is soft, but consistent: Take a ball.
Wrap in plastic wrap and let rest in the refrigerator for about an hour.
Stendentela, with the aid of a rolling pin.
Shortbread is cut rectangular. I have created of round cookies, using simply the top of a glass.

giovedì 17 settembre 2015

DAMMI UN MORSO& SARAI FELICE: MEGA HAMBURGER CON VERDURE COTTE!







Ho le mie hamburgheserie di fiducia, ma cucinarmi ogni tanto un bel hamburger a casa, è un rituale cui non rinuncio! Una mia amica americana mi ha insegnato che la carne non deve esser estremamente cotta, bensì rimanere rosa al suo interno. Un hamburger, che si rispetti, deve esser tanto grande che non si può mordere con un solo boccone, colmo di salse, che devono fuoriuscire. La mia versione è abbastanza leggera, con qualche verdura già cotta, visto che non si butta nulla. 
Tuttavia, se volete, potete aggiungere a piacimento: mayonese. salsa BBQ, ketchup, senape etc. 



Ingredienti:

200 gr. di carne bovino adulto 
2 piccole zucchine tonde
100 gr. di spinaci
2 fette di caciocavallo
pane tondo da hamburgher
salsa habanero (a piacimento)


Procedura:

Mettere a riscaldare la piastra o la padella.
Dopo 10 minuti, cuocere l'hamburger per 2/3 minuti su ambo i lati.
Il fuoco deve essere leggero.
Mettere successivamente il formaggio a fondere, sulla parte superiore della carne.
Coprire con un coperchio.
Controllare sempre. 
Passare il pane sulla medesima piastra, affinché sia caldo
Creare gli strati: 
1. spinaci ripassati
2. carne
3. zucchine
4. un pò di habanero.
Chiudere il pane e servire diviso a metà.




I have my favorite fast foods, but every now and then to cook a good burger at home, is a ritual that does not give up! An American friend of mine taught me that the meat should be extremely rare, but remain pink inside. A hamburger, worthy of respect, must be so large that you can bite with just one bite, full of sauces, which should deploy. My version is light enough, with some vegetables already cooked, since I do not throw anything.
However, if you want, you can add at will: mayonnaise. BBQ sauce, ketchup, mustard, etc.



Ingredients:

200 gr. meat of adult cattle
2 small zucchini round
100 gr. spinach
2 slices of cheese
round bread from burgers
habanero sauce (to taste)


Steps:

Put to heat the plate or the pan.
After 10 minutes, cook the burgers for 2-3 minutes on both sides.
The fire must be lightweight.
Put subsequently the cheese to melt, on top of the meat.
Cover with a lid.
Always check.
Pass the bread on the same plate, so that hot
Create layers:
1. Spinach retouched
2. Meat
3. zucchini
4. some habanero.
Close the bread split in half and serve.

martedì 18 agosto 2015

COUS COUS IN AGRODOLCE: POMODORI, BASILICO, UVETTA & PINOLI








Quando aprii il blog, proposi il cous cous per una rivisitazione della panzanella: http://www.lericettedinonnafinalba.com/2013/04/panzanella-di-cous-cous.html. Oggi, invece, volevo consigliarvi una ricetta che ho appena sperimentato: ho lasciato i pomodori come verdura, ma ho aggiunto pinoli ed uvetta. Il risultato, secondo quando mi hanno detto, è uno fra i migliori. La versione agrodolce ha stuzzicato anche i palati più esigenti, come quello di mia madre ;) 
Come sappiamo, questo tipo di semola di grano si associa con facilità a carne, pesce e verdure perché è un piatto esotico, tipico del Nord Africa e dell'Italia Meridionale. Non ho avuto mai l'onore di mangiarlo in Marocco, ma so che ha una lavorazione davvero affascinante. Per tale motivo, qualora vogliate attenervi alla ricetta tradizionale, questo è il video che ho scelto per voi: https://www.youtube.com/watch?v=DisruRCmies
Al contempo, questi sono gli ingredienti: 

4 persone

250 gr. di cous cous
q.b. uvetta morbida e pinoli (due manciata consiglio)
2 pomodori grandi
olio evo q.b. 
un pizzico di sale

Procedura: 

Per la preparazione del cous cous: cliccare nel primo e secondo links che vi ho menzionato sopra.
Per il condimento: Prendere una insalatiera e mettere sul fondo l'olio e sale con i pomodori. Versare il cous cous cotto al dente e aggiungere i restanti ingredienti.






When I opened the blog, I proposed the couscous for a review of the panzanella: http://www.lericettedinonnafinalba.com/2013/04/panzanella-di-cous-cous.html. Today I wanted to suggest a recipe that I just experienced: I left the tomatoes as a vegetable, but I added pine nuts and raisins. The result, as many have said, is one of the best. The new version sour teased even picky eaters like my mother;)
As we know, this type of durum wheat is associated with ease in meat, fish and vegetables because it is an exotic dish, typical of North Africa and Southern Italy. I never had the honor of eating it in Morocco, but I know he has a really fascinating process. Therefore, if you should follow the traditional recipe, this is the video that I chose for yo: https://www.youtube.com/watch?v=DisruRCmies.
At the same time, these are the ingredients:

4 people

250 gr. couscous
q.s. soft raisins and pine nuts (two handful council)
2 large tomatoes
extra virgin olive oil q.s.
a pinch of salt

Steps:

To prepare the couscous: click on the first and second links that I have mentioned above.
For the dressing: Take a bowl and put on the bottom oil and salt with tomatoes. Pour the cooked couscous and add the remaining ingredients.





mercoledì 5 agosto 2015

PANE AL CARBONE CON AVOCADO, POMODORO E ORIGANO PUGLIESI







Non credo che tutti voi conosciate questo tipo di pane, ma forse vi è capitato di vederlo al forno e vi siate chiesti cosa fosse. Ammetto che, fino a un mese fa, non ne conoscevo neanche l'esistenza. Una mia collega, durante il break lavorativo, me ne ha parlato e io l'ho subito provato.
Questo pane è molto gustoso come gli altri, è digeribile e utile per sgonfiare la pancia. Immagino che molte di voi non potranno farne a meno ;) A me piace molto la pizza, anche essa molto simile a quella che siamo abituati mangiare. 
Oggi ho pensato di rivisitare la merenda di nonna Finalba "pane e pomodoro". Ho preparato una pagnotella con l'avocado, i pomodori e l'origano che Federico (il venditore ambulante nel mercato di Orvieto) mi ha venduto giorni fa. Come pensavo, la qualità dei suoi prodotti, non mi delude mai. Ancora ho sotto il naso il profumo magnifico di quelle spezie pugliesi. Vi invito, poi, a sostituirle con il sale.
Un ringraziamento particolare a Federico per accogliere sempre me e mamma con la solita gioia ed educazione! 


Ingredienti:

1 pagnottella 
qualche fetta di pomodoro (da insalata)
avocado q.b. 
olio evo q.b.
origano 

Procedura:

Togliere la mollica.
Stendere con un coltello l'avocado.
Lava i pomodori e taglia qualche fette.
Un filo d'olio e tanto origano.

Segreto: compralo morbido e servilo, lasciandolo aperto ;) 





I do not think all of you know this type of bread, but maybe you saw it in the oven and you're asked what it was. I admit that, until a month ago, did not even know it existed. A colleague of mine, during the working break, told me about it and I immediately tried.
This bread is very tasty as the others, is digestible and useful to deflate the belly. I imagine that many of you can not help it;) I really like the pizza, although it is very similar to what we usually eat.
Today I decided to revisit the snack made by grandmother Finalba "bread and tomato". I prepared a pagnotella with avocado, tomatoes and oregano that Federico (the street vendor in the market of Orvieto) sold me days ago. As I thought, the quality of its products never disappoints. I still have the magnificent scent of those spices from Puglia under my nose. I invite you, then, to replace them with salt.
Special thanks to Federico to accommodate me and mom always with the usual joy and education!


Ingredients:

1 loaf
a few slices of tomato (salad)
avocado q.s.
extra virgin olive oil q.s.
Origan

Steps:

Remove the crumb.
Spread with a knife avocado.
Wash tomatoes and cut a few slices.
A little olive oil and lots of oregano.

Secret: Buy soft and serve, leaving it open ;)

FAGIOLINI AL METRO







I fagiolini al metro sono una varietà di fagiolini lunghissimi, chiamati anche "rampicanti" o di San'Anna. Si usano molto in Toscana e si cucinano con il pomodorino fresco come io già cucinai quelli classici. Un'altra peculiarità è l'esser senza filo ed avere un sapore che assomiglia a quello dell'asparago. Possono esser coltivati in un piccolo orto o perfino in un vasetto, ma vanno colti cinquanta giorni dopo la semina. Luglio, quindi, è il periodo giusto nel quale mangiarli e cucinarli. Una contadina umbra mi ha portano questo mazzo e li ho semplicemente conditi con olio, limone e sale.


Ingredienti:

250 gr. di fagiolini
olio evo e sale q.b.

Procedura:

Coglierli e legarli insieme con uno spago.
Togliere le estremità e lavarli.
Portare a ebollizione l'acqua e lasciarli cuocere per 30 minuti (se freschi).
Condire a crudo.








The meter long green beans are a variety of green ones, also called "climbing" or of Saint Anne. Another feature that is to be wireless and have a flavor that resembles asparagus. They can be grown in a small garden or even in a jar, but should be examined fifty days after sowing. July, then, is the right time in which to cook and eat them. An Umbrian farmer take these to me and I have simply cooked with oil, lemon and salt.

Ingredients:



250 gr. green beans
olive oil and salt q.s.

Steps:

Catch and tie them together with string.
Remove the ends and wash them.
Bring to a boil the water and let them cook for 30 minutes.
A dressing.



venerdì 17 luglio 2015

VERDURE BOLLITE E SCAGLIE DI MANDORLE








L'apporto vitaminico delle verdure diventa un'esigenza per la nostra salute e la desiderata pancia piatta. Questa ricetta risale a quest'inverno ma la propongo ora per preparare le verdure bollite. Non mi chiedete il perché delle mandorle, posso solo dirvi che spesso utilizzo la frutta secca per dare sapore a piatti poco conditi. Come sapete, non sono una chef e l'istinto mi ha spinto anche stavolta a provare. Io ho apprezzato il risultato, spero che lo facciate anche voi!
Ho scelto le carote perché aiutano la digestione, il broccolo bianco perché è antibatterico e antinfiammatorio e gli asparagi perché ne vado ghiotta ;)


Ingredienti:


2 carote
5 asparagi
2 cime di broccolo bianco
olio evo e sale q.b.
40 gr. di scaglie di mandorla



Procedura:

Questa è la sequenza da seguire per una cottura perfetta di ogni singola verdura:

1. carote 20 min. 
2. asparagi 15/20 min. 
3. broccolo 10/15 min.

Aggiungere alla fine olio, sale e le mandorle.





The vitamin content of vegetables becomes essential to our health and the desired flat stomach. This recipe goes back this winter but I propose now to prepare the boiled vegetables. Do not ask me the reason why almonds, I can only tell you that I often use the dried fruit to flavor lightly seasoned dishes. As you know, I'm not a chef and instinct pushed me to try once again. I liked the result, I hope that you do too!
I chose the carrots because help digestion, white broccoli because it is anti-bacterial and anti-inflammatory and the asparagus because I have a sweet tooth ;)


Ingredients:


2 carrots
5 asparagus
2 broccoli tops white
olive oil and salt q.s.
40 gr. of almond chips



Steps:

This is the sequence for a perfect cooking of each vegetable:

1. carrots 20 min.
2. asparagus 15/20 min.
3. broccoli 10/15 min.

Add to the end oil, salt and almonds.

giovedì 16 luglio 2015

UNO SPAGHETTO AL DENTE& UNA CARBONARA VEGETARIANA




Oggi 15 luglio, un caldo inenarrabile e voglia di pasta. 

E' molto tempo che non mangiavo un bello spaghetto al dente e l'ho preparato per mia madre che non aveva affatto voglia di cucinare. Ho pensato al mio peso forma, però, e ho creato una carbonara diversa dal solito.
Approfittando del basso costo delle zucchine romanesche, poi, ne ho comprato una grande quantità. Un consiglio che vi do, è di prestar attenzione, quando si comprano. Mia nonna diceva che le zucchine dovevano esser piccine e con il pelo, essendo gli unici parametri per mezzo dei quali si valuta la loro freschezza. Generalmente costano molto, ma ora conviene sostituirle con quelle verde scuro perché sono del tutto insapori.
Un peperoncino fresco, un pò di zucchine e un buon formaggio mi hanno permesso di realizzare la ricetta che vi mostro.


Ingredienti:


3 persone

250 gr. di spaghetti integrali
10 zucchine romanesche
10 dadini di Emmenthal
1 peperoncino
1 spicchio d'aglio
olio evo e sale q.b.


Procedura: 

Portate ad ebollizione l'acqua per la pasta.
Lavate le zucchine ed i fiori di zucca.
Versate nella padella l'olio.
Appena l'olio è bollente, mettete l'aglio schiacciato e il peperoncino.
Versate, poi, le zucchine tagliate sottili.
Giratele un pò, aggiungendo il sale e mettete un coperchio affinché si cuociano bene.
Frullate una parte di zucchine con il mixer e finitele di cuocere.
Infine, aggiungete i fiori di zucca e lasciateli appassire.
Quando lo spaghetto è al dente, non buttate l'acqua di cottura che potrà servirvi dopo.
Saltate gli spaghetti con la crema, aggiungendo (se necessario) un pò di quella acqua.










Today July 15, unspeakable warm and desire of pasta.

It's a long time since I ate a nice firm spaghetti and I've prepared for my mother who did not at all feel like cooking. I thought about my weight, though, and I've created a different kind of carbonara.
Taking advantage of the low cost of Roman courgettes, then I bought a large amount. An advice to you is to lend attention, when you buy. My grandmother said that the zucchini had to be teeny and have the hair, being the only parameters by which you evaluate their freshness. Generally they cost a lot, but now should replace them with dark green because they are completely tasteless.
A fresh red pepper, zucchini and some good cheese I have produced a recipe that I show.


Ingredients:


3 people

250 gr. wholemeal spaghetti
10 Roman courgettes
10 diced Emmenthal cheese
1 red pepper
1 clove garlic
olive oil and salt q.s.


Procedure:

Bring water to the boil for the pasta.
Wash the zucchini and zucchini flowers.
Pour in the oil pan.
As soon as the oil is hot, place the crushed garlic and chilli.
Pour then zucchini cut thin.
Turn them a little, add salt and put a lid so that are cooked well.
Blend a portion of zucchini with mixer and finitele baking.
Finally, add the zucchini flowers and let them wither.
When the spaghetti is al dente, do not throw the cooking water that will serve you later.
Jump spaghetti with cream, adding (if necessary) some of that water.


mercoledì 15 luglio 2015

INSALATA DI FARRO CON RADICCHIO, VALERIANA E POMODORO SAN MARZANO









Sto morendo di caldo e ho deciso di fare un'altra insalata di farro. 
Come dissi tempo fa, spremete il limone nella verdura perché la rende più appetitosa e fresca. Vi invito a sostituirlo con l'olio, se siete a dieta.
Grazie ancora ad una mia amica umbra che mi ha portato il farro perlato e a Marcella, i cui pomodori sono sempre i migliori.



Ingredienti:

4 persone


300 gr. di farro bio
3 pomodori san Marzano
una manciata di radicchio, una di insalata valeriana
olio q.b.
un limone spremuto
un pizzico di sale



Procedura:


Mia nonna mi diceva sempre di sciacquate il farro abbondantemente e prestare attenzione ad eventuali sassolini. 
Appena lavato, fatelo lessare ma non troppo e senza sale.
Lasciate raffreddare e poi mettete in frigo.
Aggiungete i pomodori a pezzetti, l'insalata lavata e tagliata.
Infine condite con olio, limone e sale. 








The heat is killing me and I've decided to make another salad of farro.
As I said recently, squeeze the lemon juice in the vegetables because they make it more appetizing and fresh. I invite you to replace it with oil if you are dieting.
Thanks again to my friend from Umbria for the the pearl barley and Marcella, whose tomatoes are always the best.



Ingredients:

4 people


300 gr. organic pearl barley
3 San Marzano tomatoes
a handful of radicchio and a salad of lettuce
oil q.s.
a squeezed lemon
a pinch of salt



Steps:

My grandmother always told me to rinse thoroughly spelled and watch out for any pebbles.
Freshly washed but not too much and let it boil without salt.
Let cool, then refrigerate.
Add the chopped tomatoes, the salad washed and cut.
Finally dressed with oil, lemon and salt.




venerdì 10 luglio 2015

LIBRO "DI-VINO": VINILE E VINO.



Il romano, cui manca l'organizzazione, consiglia al turista di scoprire Roma senza cartina geografica. Consiglia, inoltre, alcuni quartieri meno turistici ma di grande spessore storico. Rione Monti è uno di questi: alle spalle del Colosseo nuove generazioni si dimenano alla ricerca di loro stessi e si ritrovano, bevendo, ai piedi di una fontana o all'interno di un locale. E' un luogo che vive dentro e al di fuori della metropoli: molti si conoscono come in un paese, quasi tutti provengono da diverse regioni di Italia.
Libro di Vino è quel passaggio obbligato, se vuoi ritagliarti il "tuo momento", senza pensare ad altro. Non è un un semplice bar, seppur mantenga tutti i suoi aspetti. Cordialità e convivialità sono le matrici fondamentali che Danilo, sapiente distillatore di musica, dispensa a coloro i quali varcano la soglia del suo locale. Così il vino, come i cocktails ed il cibo sono di qualità e spesso frutto della sua immaginazione. L'immaginazione si trasla nei quadri che dipinge e nell'arredamento che ha costruito nel tempo. Un corridoio di arte e cultura ti convoglia verso un bancone, difronte il quale le persone si mettono a nudo e diventano amiche. I libri rivestono pareti e scaffali così da rilassare le menti annoiate dalla routine di una caotica città.
L'allegria, infine, ti conduce a divorarti la serata dinanzi un Calcio Balilla. Fra risa e silenzi, luci accese e soffuse al contempo, i ragazzi e le ragazze si salutano per rivedersi presto. 
Giovedì 16 Luglio non mancate alla festa di chiusura-estate. Per info visitate la pagina Facebook!!


La musica è il calice che contiene il vino del silenzio (Robert Fripp).
























The Roman, lacking of the organization, encourages tourists to discover Rome without map. The recommendations include some less touristy neighborhoods but really historical. Rione Monti is one of them: behind the Coliseum a new generation wave in search of themselves, get together and drink at the foot of a fountain or inside a building. It's a place that lives inside and outside the city: most of people know each other like in a town, almost all come from different regions of Italy.
Libro di Vino is the necessary step if you want to carve out "your time" without thinking about anything else. It is not a simple bar even keep all its aspects. Cordiality and conviviality are the fundamental factors that Danilo, wise distiller of music, pantry to those who cross the threshold of his restaurant. So the wine as the food and cocktails have got a good quality and often the fruit of his imagination. The imagination moves in the pictures he paints and furnishings that have built up over time. A corridor of art and culture conveys you to a counter, in front of which people will lay bare and become friends. The books cover the walls and shelves in order to relax the bored minds by the routine of a chaotic city.
Finally the joy leads you to devour the evening before a Foosball. Between laughter and silences, lights and soft at the same time, boys and girls greet each to meet again soon.
Thursday, July 16 do not miss the closing summer party. For infos visit the Facebook page !!



Music is the chalice containing the wine of silence (Robert Fripp).













giovedì 2 luglio 2015

PATATINE NOVELLE, PANCETTA E PARMIGIANO









Torno per un attimo alle ricette "contadine", quelle che ci lasciano il palato con un sapore intenso e ci ricordano i nostri nonni e le tradizioni. Spesso ho proposto il tubero come contorno, oggi lo consiglio come antipasto di una cena fuori porta. Il segreto sta nella scelta delle patate novelle che sono tenere e quindi veloci da cucinare, la pancetta croccante che si sposa bene con il parmigiano fuso.



Ingredienti:

800 gr. di patate
100 gr. di pancetta
2 cucchiai di olio evo
un pizzico di sale
una spolverata di parmigiano



Procedura:


Lavare bene le patate.
Lasciar bollire per pochi minuti e pelare.
Versare in padella l'olio e farle appena rosolare.
Cucinatele con la pancetta finché diventa croccante.
Grattugiare il parmigiano e lasciarlo sciogliere.






I go back for a moment to peasant recipes that leave the palate with an intense flavor and remind us of our grandparents and traditions. I have often proposed the tuber in my outlines, today I recommend it as an appetizer to a meal out the door. The secret lies in the choice of new potatoes that are tender and so quick to cook, crispy bacon that goes well with melted Parmesan cheese. 



Ingredients:

800 gr. of potatoes
100 gr. bacon
2 tablespoons extra virgin olive oil
a pinch of salt
a sprinkling of Parmesan cheese



Steps:


Wash the potatoes.
Leave to simmer for a few minutes and peel them.
Pour in the oil pan and just fry them.
Cook them with the bacon until crisp.
Grate the Parmesan cheese and let it melt.

venerdì 19 giugno 2015

FARRO, LENTICCHIE, ASPARAGI E ... CAROTE VIOLA!









La ricetta di oggi è una di quelle insalate estive che piacciono un pò a tutti, facili da preparare e utili se si vuole mantenere la linea. E' ricca di cereali che sostituiscono la carne e di verdure, quali gli asparagi e le carote rosse. Per chi non conoscesse questo tipo di carote, sono ancora più dolci rispetto alle arancioni. La loro peculiarità è depurare il corpo dopo un'alimentazione malsana ... le consiglio ;) 
Fatemi sapere se vi è piaciuta!


Ingredienti:


200 gr. farro perlato bio
40 gr. di lenticchie
6 asparagi
3 carote viola


Procedura:

Portare a ebollizione l'acqua in due pentole: in una versare il farro, nell'altra gli asparagi e le carote.
Cuoceteli finché essi siano abbastanza morbidi.
Far raffreddare le verdure e dividerle in piccole parti. 
Unire il farro alle verdure.
Condire con sale e olio.





Today's recipe is one of those summer salads like a little bit to everyone, easy to prepare and helpful if you want to keep the line. And 'rich in cereals to replace meat and vegetables, such as asparagus and red carrots. For those unfamiliar with this type of carrots, they are even sweeter than the orange. Their peculiarity is to purify the body after providing unhealthy. I suggest them to you ... Let me know if you like this recipe!


Ingredients:


200 gr. pearl barley bio
40 gr. lentil
6 asparagus
3 purple carrots


Procedure:

Boil water in two pots: in a shed spelled, the other asparagus and carrots.
Cook them until they are quite soft.
Cool the vegetables and split them into small pieces.
Combine the spelled to the vegetables.
Season with salt and oil.

domenica 3 maggio 2015

IL "PANINAZZO" GOURMET










Credo che inventare il proprio paninazzo sia uno dei passatempi più divertenti, ma difficili, se non si vogliono sbagliare i giusti accostamenti. C'è una logica, perciò, nella scelta degli strati che vanno studiati e sperimentati più volte. Internet ci aiuta in questo, ma io sono dell'idea che la fantasia è compagna della cucina. 
C'è a chi piace molto carico come ci insegna lo street food; c'è chi, invece, preferisce quello gourmet o bio. Non esiste più il panino come snack o pranzo al sacco, ma è un vero e proprio piatto da chef che raramente trova dei cloni. Scovare il paninaro, poi, è la moda del momento in Roma. In ogni angolo della mia città, ne trovi uno aperto di giorno come di notte. E' difficile resistere alla tentazione di non provarli tutti e forse è l'unico modo per sceglierne il preferito. 
Parafrasando il titolo, ho voluto giocare sul binomio paninazzo/ panino gourmet in merito al quale non credo ci sia vincitore se non il nostro stomaco pieno! La mia proposta ne racchiude entrambe le caratteristiche: il pane della migliore boulangerie e gli ingredienti delicati, eccezion fatta per lo speck che lo avvicina a uno più grossolano. 
Vi piace come idea? Quale preferite?


Ingredienti:

2 fette di pane ai cereali
stracchino invernizzina q.b.
3 fette di speck
una manciata di rucola e pinoli
olio evo q.b.


Procedura:

Strati: 

1. pesto di rucola con olio, rucola e pinoli mischiati con il mixer.
2. speck
3. stracchino sul fondo.









I think that to invent your own sandwich is one of the most enjoyable pastimes, but the more difficult if you do not want to make mistakes on the right combinations. Therefore, there is a logic in the choice of the layers that are to be studied and experimented several times. Internet helps us in this, but I am convinced that the imagination is the companion of the kitchen.
There who really like load as taught street food, there are those who prefer the gourmet or organic. The sandwich no longer exists as a snack or lunch, but it's true a dish chef who rarely find clones. Then, find the shops sell the sandwiches is the current mood in Rome. In every corner of my city, you find one opened day and night. It's hard to resist not to try them all and maybe that's the only way to pick a favorite.
Paraphrasing the title, I wanted to play on the combination junk sandwich / gourmet one on which I do not think there's no winner but our full stomach! My proposal encloses both characteristics: the bread of the best boulangerie and delicate ingredients, except the bacon that brings it closer to a more coarse.
I like as an idea? Which one do you prefer?


Ingredients:

2 slices of whole grain breads
stracchino invernizzina q.s.
3 slices bacon
a handful of arugula and pine nuts
extra virgin olive oil q.s.


Procedure:

Layers:

1. arugula pesto with olive oil, arugula and pine nuts mixed by the mixer.
2. speck
3. soft cheese on the bottom.

venerdì 1 maggio 2015

VOGLIO IL MIO "AVOCADO" !




Mi sveglio pensando fosse Domenica ed aprendo la finestra, un'immagine surreale si presenta davanti: Roma deserta, "illegale" tanto è bella ;) Le mie orecchie sono così abituata al chiasso che mi domando: approfitto per dormire di più? o Ascolto un pò di musica? Ozzy Osbourne richiama la mia attenzione, alzo il volume e penso alla ricetta che mi appresto a scrivere: oggi voglio il mio "avocado". L'avocado ne è l'ingrediente principale, un frutto che ha molte proprietà che aiutano il nostro metabolismo. Ottimo sui crostini, può anche essere aggiunto nei gelati, come grasso naturale, nella preparazione dei dolci e per preparare il famigerato guacamole.
Dopo i bagordi della scorsa settimana, lo aggiungo a un'insalata fresca che mi dà molta energia. Che in questa giornata "qualcuno" comprenda che l'uomo, non lavorando, perde la sua dignità: Buona festa dei lavoratori e sciopero in cucina ;) 


Ingredients:

2 PERSONE

- metà avocado maturo 
- 5 ravanelli
- insalata cappuccina
- olio e sale q.b.
- qualche goccia di limone
- 2 pomodori camone


Procedura:

Lavare insalata e pomodori. 
Tagliare l'insalata con le forbici per velocizzare i tempi e per maggiore precisione.
Aggiungere l'avocado, i pomodori tagliati a dadini, olio, sale e limone.










I wake up thinking it was Sunday and opening the window, a surreal image appears in front of me: Rome is deserted, but such pretty to be illegal. My ears are so used to the noise and I ask to myself: take this opportunity to sleep more? or could I listen to the music? Ozzy Osbourne calls my attention, I raise the volume and I think of the recipe I am going to write: today I want my "avocado". The avocado is the main ingredient, a fruit that has many properties that help our metabolism. Great on toast, it can also be added in the ice cream, used as natural fat, in the preparation of sweets and for the infamous guacamole.
After the revelry of last week, I have added it to a fresh and easy salad to prepare for giving me a lot of energy. That in this day "someone" understands that man, when doesn't work, loses his dignity: Good Labor Day and strike in the kitchen ;)






Ingredients:


2 PEOPLE



- half mature avocado

- 5 radishes
- cappuccina salad
- oil and salt q.s.
- a few drops of lemon
- 2 tomatoes camone



Steps:



Wash lettuce and tomatoes.

Cut salad with scissors to speed up and for greater accuracy.
Add diced avocado and tomatoes, olive oil, salt and lemon.