domenica 25 gennaio 2015

FALAFEL DI CECI E LENTICCHIE: IL MEDIORIENTE A CASA!










Cari followers, oggi mi sono cimentata in una ricetta fuori dal comune: I FALAFEL! Vi chiederete come mai questa scelta ardita visto che generalmente propongo ricette italiane. Da qualche tempo, però, ho curiosato nella Roma multietnica ed ho imparato a conoscere un altro modo di cucinare. Da un lato, essa è semplice per la scelta degli ingredienti, dall'altro è totalmente diversa per l'uso frequente di spezie. Giorni fa sono andata da Castroni e ho comprato tutto il necessario. Ero felicissima della spesa fatta e desiderosa di vederne il risultato. L'idea di creare i miei falafel, tuttavia, è stata molto più forte di scrivervi la consueta ricetta che trovate on-line...senza presunzione, sono venuti benissimo!!! Se siete vegani o stanchi delle solite polpette, qui per voi un'alternativa perfetta da accompagnare con una salsa di yogurt che ne attenua il sapore forte.


Ingredienti:

150 gr. di ceci
150 gr. di lenticchie
1 piccola cipolla rossa 
2 spicchi di aglio
1 cucchiaio di pepe rosa
1 cucchiaio di sale integrale
olio per frittura q.b.
2 piccole zucchine romanesche 
pane grattugiato



Procedura:

Sarebbe sempre meglio usare legumi secchi ma chi non ha tempo, può comprare quelli in scatola che sono molto buoni ugualmente. Se usate quelli secchi, lasciateli una notte intera in acqua fredda e il giorno successivo cambiatela e portateli ad ebollizione fino a lessarli. Se avete quelli in scatola, lavateli almeno 3 volte affinché si togli la schiuma. Frullateli assieme alle zucchine prelessate, all'aglio e alla cipolla ben tritati, al pepe rosa e al sale. Usate il mixer o semplicemente le mani poiché si crea facilmente una pasta. Formate delle polpette e passatele nel pane grattugiato.
Friggeteli o metteteli in forno per 15 min. a 180 °C.




Dear followers, today I have tried recipe out of the ordinary: The FALAFEL! You may wonder why this bold choice given that generally I propose you Italian recipes. However,I poked around in multiethnic Rome and I learned another way of cooking. On the one hand, it is easy for the choice of ingredients, the other is totally different to the frequent use of spices. Days ago I went to Castroni and I bought everything I needed. I was happy for the shopping and eager to see the result. The idea of creating my falafel was much stronger than the usual on-line recipe ... without presumption, they came very well !!! If you are vegan or tired of the usual meatballs, here for you a perfect alternative served with a yogurt sauce that mitigates the strong flavor.


Ingredients:

150 gr. chickpea
150 gr. lentil
1 small red onion
2 cloves of garlic
1 tablespoon pink peppercorns
1 tablespoon whole salt
Frying oil q.s.
2 small zucchini romanesche
breadcrumbs q.s.



Steps:

You should use dried vegetables but if you have no time enough, you can buy canned ones that are very good too. If you use dried ones, leave them overnight in cold water and change it next day and bring to a boil. If you have canned ones, wash at least 3 times so you take away the foam. Blend together with zucchini, well chopped garlic and onion, pink pepper and salt. Use the mixer or just your hands because you easily create a paste. Shape into balls and coat in breadcrumbs.
Fry or put them in the oven for 15 min. to 180 °C.




Salsa di yogurt (1 persona)

1 cucchiaio di yogurt magro
1 mazzetto di prezzemolo (previamente tagliato in piccole parti)
1 cucchiaino di limone spremuto

Mischiare il tutto con cucchiaio e servire accanto ai falafen.




Yogurt sauce (1 person)


1 tablespoon of low-fat yogurt
1 bunch parsley (previously cut into small pieces)
1 teaspoon lemon juice


Mix everything with spoon and serve alongside falafen.


domenica 11 gennaio 2015

CAVOLETTI DI BRUXELLES CON SALSA ALL'ARANCIA: UN "ACCOPPIATA" VINCENTE!








Il "dramma" che unisce la maggior parte delle casalinghe: "Come cucinare i cavoletti di Bruxelles". Non avendo molto tempo, li ho conditi con una salsa sfiziosa e fresca.


Ingredienti:

500 gr. di cavoletti di Bruxelles
1 arancia (non buttate la buccia che servirà dopo ...)
2 cucchiai di aceto balsamico
1 cucchiaio di olio evo
sale e pepe q.b.


Procedura:

Lavarli e privarli delle foglie più dure e della parte finale.
Farli bollire per 20 min. circa senza che diventino troppo morbidi.
Mescolare con una forchetta il succo d'arancia con l'aceto, olio, sale e pepe.
Versare la salsa sui cavoletti freddi.
Grattare la buccia d'arancia sopra.





The "drama" that unites most of the housewives: "how to cook brussel sprouts." I have no much time, so I have served them with a tasty and fresh sauce.


Ingredients:

500 gr. Brussels sprouts
1 orange (do not throw the peel that will serve later ...)
2 tablespoons balsamic vinegar
1 tablespoon extra virgin olive oil
salt and pepper q.s.


Steps:

Wash and deprive them of the toughest leaves and the final part.
Boil for 20 min. about without becoming too soft.
Stir with a fork orange juice with vinegar, oil, salt and pepper.
Pour the sauce over the sprouts cold.
Scrub the orange peel on.

MONT BLANC: RICORDO DI UN'INFANZIA ...


Se chiudo gli occhi e penso a mio padre, ho questa immagine davanti: la colazione domenicale mangiando il mont blanc. E', infatti, il mio dolce preferito e ho fatto una versione più pratica e moderna. Non è certamente una ricetta veloce ma per occasioni speciali, per esempio una feste di compleanno. 














Ingredienti:

20 persone

1 kg di castagne (se volete anche precotte)
125 ml di latte intero
100 gr, di zucchero
400 ml di panna da montare
cacao amaro q.b.
una stecca di vaniglia
rhum (facoltativo)


Procedura:

Lavare le castagne, inciderle nel mezzo e farle bollire per 10 min.
Sbucciarle, togliendo interamente la buccia.
Metterle in un tegame con il latte e zucchero.
Attendere che il latte sia assorbito dalle castagne.
Montare la panna (fredda di frigorifero) con la frusta elettrica.
Passare le castagne nel mixer e aggiungere il rhum.
Passare il composto nello schiaccia patate in modo tale escano dei vermicelli.
Coprirli con panna e una spolverata di cacao.
Lasciare in frigorifero.




If I close my eyes and I think of my father I have this picture in front: Sunday's breakfast, eating the mont blanc. In fact, it's my favorite dessert and I would make it a more practical and modern way. It is not certainly a quick recipe but just for special occasions, such as a birthday party. 

Ingredients:

20 people

1 kg of chestnuts (if you also want pre-cooked)
125 ml of whole milk
100 grams of sugar
400 ml whipping cream
cocoa q.s.
a vanilla bean
rum (optional)


Steps:

Wash chestnuts, engraving them in half and boil for 10 min.
Peel, removing entirely the peel.
Put them in a saucepan with the milk and sugar.
Wait until the milk is absorbed by chestnuts.
Whip cream (cold fridge) with electric mixer.
Switch the chestnuts in a food processor and add the rum.
Pass the mixture into the potato masher so get out of vermicelli.
Cover with whipped cream and a dusting of cocoa.
Leave in the refrigerator.

mercoledì 7 gennaio 2015

CROSTATA ALLA RICOTTA: 2 KG DI FELICITA'!

















Sono pessima, si! lo ammetto. Sono passati almeno due mesi dall'ultimo post. Il tempo vola e noi ci perdiamo attimi piacevoli come dedicarsi alla cucina ... Perdonate la mia assenza, ma torno con una super ricetta: la torta con la ricotta. Due sono le ragioni che mi hanno spinto a prepararla: mio fratello la divorerebbe in un morso ed è una vera prelibatezza. Mia nonna era solita mettere l'alchermes ovunque, io ho preferito aggiungere solo la buccia di limone e arancia che danno un profumo pazzesco e la rendono più digeribile. Io ne ho fatta che sfamerebbe un continente intero, voi regolatevi in base alle vostre esigenze. Tuttavia è facile, poco costosa e dura 3 giorni se tenuta in frigorifero. Il segreto: servitela fredda e sarà impossibile resistere ;) Per una buona pasta frolla ci vuole tanto burro e non riscaldarla troppo con le mani ... ricordatevelo!!!


Ingredienti:

Ripieno:

800 gr. di ricotta
250 gr. di zucchero
4 tuorli 
1 scorza di arancia e limone grattugiate
100 gr. di cioccolato al latte sminuzzato 


Pasta frolla:

500 gr. di farina 
250 gr. di burro
250 gr. di zucchero
4 tuorli 
1 scorza i limone



Procedura:

Pasta frolla: Mixer o non mixer questo è il problema! Non lo avete, girate e amalgamate con forza gli ingredienti!

Lavorate il burro freddo appena levato dal frigorifero con la farina finché il composto assomigli alla sabbia. Fate una fontana e unite al centro lo zucchero setacciato, la scorza di limone e i tuorli.
Impastate con la forchetta e continuate con le mani fino a creare una palla da lasciare in frigorifero per 30 min, avvolta nella pellicola.

Ripieno: versate la scorza di limone e arancia grattugiate nel mixer con i tuorli e lo zucchero.
Unire la ricotta (previamente fatta scolare) Amalgamate bene il composto.

Imburrate lo stampo (24 cm).

Togliete dal frigorifero la pasta frolla e stendetela con un mattarello.
Versare prima una parte di contenuto, poi il cioccolato previamente sminuzzato con un coltello grande e aggiungete la parte del ripieno che rimane.

Usate la parte di frolla rimanente per creare le linee che si incrociano sulla crostata come tradizione vuole ;)

In forno preriscaldato a 175 °C per 50 min.



I'm bad... I admit it. Two months has passed since last post. Time flies and we get lost moments of pleasure as cooking ... Forgive my absence, but I come back with a super recipe: cake with ricotta. There are two reasons that led me to prepare it: my brother would devour it in one bite and is a true delicacy. My grandmother used to put the alchermes everywhere, I preferred to just add the lemon and orange peel that give a perfume crazy and make it more digestible. I've done that I would feed an entire continent, you regulator according to your needs. However it is easy, inexpensive and lasts 3 days if kept in the refrigerator. The secret: serve it cold and it will be impossible to resist;) For a good pastry takes much butter and heat it too much with my hands ... remember this !!!



Ingredients:



Filling:



800 gr. ricotta

250 gr. sugar
4 egg yolks
1 orange zest and grated lemon
100 gr. milk chocolate chopped



Pastry:



500 gr. flour

250 gr. butter
250 gr. sugar
4 egg yolks
The lemon zest 1




Steps:



Pastry: Mixer or not that is the question! Do not have it, turn and mix the ingredients by hands vigorously!



Work the butter cold from the refrigerator just raised with the flour until the mixture resembles sand. Take a fountain in the center and add the sifted sugar, lemon zest and egg yolks.

Mix with a fork and continue with your hands up to create a ball to leave in the refrigerator for 30 min, wrapped in plastic wrap.


Filling: pour the lemon zest and grated orange in a blender with the egg yolks and sugar.

Add the ricotta (previously drained) Stir the mixture well.


Grease the mold (24 cm).



Remove the pastry from the refrigerator and roll it out with a rolling pin.

Pour before a piece of content, then the chocolate previously chopped with a knife and add the big part of the filling remains.


Use the part of the remaining pastry to create lines that intersect on the tart as tradition has it;)



In a preheated oven at 175 ° C for 50 min.