domenica 3 maggio 2015

IL "PANINAZZO" GOURMET










Credo che inventare il proprio paninazzo sia uno dei passatempi più divertenti, ma difficili, se non si vogliono sbagliare i giusti accostamenti. C'è una logica, perciò, nella scelta degli strati che vanno studiati e sperimentati più volte. Internet ci aiuta in questo, ma io sono dell'idea che la fantasia è compagna della cucina. 
C'è a chi piace molto carico come ci insegna lo street food; c'è chi, invece, preferisce quello gourmet o bio. Non esiste più il panino come snack o pranzo al sacco, ma è un vero e proprio piatto da chef che raramente trova dei cloni. Scovare il paninaro, poi, è la moda del momento in Roma. In ogni angolo della mia città, ne trovi uno aperto di giorno come di notte. E' difficile resistere alla tentazione di non provarli tutti e forse è l'unico modo per sceglierne il preferito. 
Parafrasando il titolo, ho voluto giocare sul binomio paninazzo/ panino gourmet in merito al quale non credo ci sia vincitore se non il nostro stomaco pieno! La mia proposta ne racchiude entrambe le caratteristiche: il pane della migliore boulangerie e gli ingredienti delicati, eccezion fatta per lo speck che lo avvicina a uno più grossolano. 
Vi piace come idea? Quale preferite?


Ingredienti:

2 fette di pane ai cereali
stracchino invernizzina q.b.
3 fette di speck
una manciata di rucola e pinoli
olio evo q.b.


Procedura:

Strati: 

1. pesto di rucola con olio, rucola e pinoli mischiati con il mixer.
2. speck
3. stracchino sul fondo.









I think that to invent your own sandwich is one of the most enjoyable pastimes, but the more difficult if you do not want to make mistakes on the right combinations. Therefore, there is a logic in the choice of the layers that are to be studied and experimented several times. Internet helps us in this, but I am convinced that the imagination is the companion of the kitchen.
There who really like load as taught street food, there are those who prefer the gourmet or organic. The sandwich no longer exists as a snack or lunch, but it's true a dish chef who rarely find clones. Then, find the shops sell the sandwiches is the current mood in Rome. In every corner of my city, you find one opened day and night. It's hard to resist not to try them all and maybe that's the only way to pick a favorite.
Paraphrasing the title, I wanted to play on the combination junk sandwich / gourmet one on which I do not think there's no winner but our full stomach! My proposal encloses both characteristics: the bread of the best boulangerie and delicate ingredients, except the bacon that brings it closer to a more coarse.
I like as an idea? Which one do you prefer?


Ingredients:

2 slices of whole grain breads
stracchino invernizzina q.s.
3 slices bacon
a handful of arugula and pine nuts
extra virgin olive oil q.s.


Procedure:

Layers:

1. arugula pesto with olive oil, arugula and pine nuts mixed by the mixer.
2. speck
3. soft cheese on the bottom.

Nessun commento:

Posta un commento